LA STORIA

PELLENC progetta, produce e commercializza utensili e macchine che aiutano a lavorare meglio in armonia con l’ambiente ambiente.

Pellenc, Una visione all’avanguardia

Nel 1973, Roger Pellenc osservava e immaginava in mezzo alle vigne del Vaucluse. Ha già l'idea di innovare per rendere più efficiente e meno faticoso il lavoro degli uomini. La potatura è un passaggio importante nel ciclo della vite: progetta un trimmer per facilitare questo compito. Nasce l'azienda PELLENC, il successo è immediato.

 

Tre anni dopo, un nuovo progresso tecnologico con le prime forbici idrauliche, che riduce lo sforzo e aumenta la produttività. PELLENC afferma quella che rimarrà la sua specificità negli anni, l'innovazione. Nulla può fermare la fertile fantasia di Roger Pellenc e dei suoi collaboratori, l'azienda riceve così numerosi riconoscimenti per la sua capacità di creare.

 

La storia è segnata da ricerca e inventiva. C'è una soluzione PELLENC per ogni problema, con un approccio audace che spesso sfocia in piccole rivoluzioni e più di 1.300 brevetti!

 

Gli anni '80 sono stati segnati dalle prime riflessioni sulla meccanizzazione della raccolta in frutticoltura. Alla fine del decennio, PELLENC è stato un pioniere dell'elettronica di bordo, sia sulle sue macchine in vendita che sulle sue cesoie.

 

Fu nel 1992 con il Buggy e poi il pettine vibratore che PELLENC riuscì a meccanizzare la raccolta delle olive, uno dei frutti più difficili da raccogliere. Più recentemente, ha anche progettato la prima macchina adatta alle piantagioni in siepi da frutto con vegetazione forte: l'oliva trainata CV5045.

 

Nel 1993, PELLENC si lancia nella meccanizzazione della raccolta e ottimizza la redditività delle sue macchine con il Multifunzione, che consente loro di essere utilizzato durante tutto l'anno con diversi strumenti.

 

PELLENC ha creato nel 1995 l'addetto alla vigna, che offre una maggiore produttività e garantisce una gestione notevole del vigneto meccanizzato. Uno strumento così ben congegnato che sia il suo design che il suo successo sono rimasti gli stessi per 20 anni. Nel 2018 è nata una nuova generazione con il FIXION 2 la cui batteria e bobina sono a bordo.

PELLENC ha investito nella produzione delle proprie batterie nei primi anni 2000, il che le ha permesso di essere uno dei primissimi a offrire elettroutensili portatili con una lunga autonomia grazie alla sua padronanza della tecnologia agli ioni di litio e al suo controllo elettronico.

 

Sempre prestando particolare attenzione alla qualità del raccolto, nel 2007 PELLENC ha sviluppato il sistema di selezione e sgranatura Selectiv’Process per le sue macchine da raccolta. La sua efficienza ne fa un nuovo punto di riferimento, i viticoltori chiedono il suo adattamento in cantina!

 

Mentre l'elenco delle innovazioni è lungo, PELLENC è altrettanto dinamico dal punto di vista commerciale.

 

Gli anni '90 hanno segnato l'inizio dello sviluppo internazionale. Vengono create filiali in Spagna e Australia. Seguono Stati Uniti, Italia e Slovacchia. Apertura di nuovi uffici, sviluppo di soluzioni innovative per ciascuno dei mercati, il gruppo PELLENC è presente nei cinque continenti con Sud America, Marocco e Cina.

 

Allo stesso tempo, PELLENC rafforza la sua posizione nel settore degli utensili con la creazione nel 2008 della sua divisione Green & City Technology. Coniugando rispetto per l'ambiente, comfort e sicurezza per l'utente, la divisione sviluppa e commercializza prodotti a "zero emissioni" per la manutenzione del verde e degli spazi pubblici.

 

Nel 2011, Roger Pellenc ha trovato con il fondo della famiglia Edify, un partner industriale e finanziario che condivideva i suoi valori e le sue convinzioni. Gli consente di perpetuare la sua attività e garantire il perseguimento della sua strategia di sviluppo.

 

Nel 2013, PELLENC ha acquistato l'azienda PERA, player di riferimento nel settore delle cantine. Questa acquisizione consente lo sviluppo verticale delle attività del gruppo dal vigneto alla cantina, con l'obiettivo di diventare il leader mondiale nelle soluzioni ingegneristiche chiavi in ​​mano per l'industria del vino.

 

Eredi e attori di questi successi, oggi tutti mettiamo la nostra energia e i nostri standard elevati per continuare questa tradizione di eccellenza. Il nostro obiettivo non è cambiato: immaginare e produrre strumenti e macchine innovative che, ogni giorno, semplifichino il tuo lavoro e aumentino le tue prestazioni.

Fregio cronologico
1973

Roger Pellenc mette la sua innovazione al servizio dei viticoltori offrendo attrezzature viticole sempre più innovative per ridurre la fatica che il lavoro comporta: creazione della società Pellenc

1982

Prime esplorazioni della meccanizzazione della raccolta nell’arboricoltura frutticola

1987

Lancio delle prime forbici elettroniche a batteria elettrica

1991

Crazione di PELLENC IBERICA
Creazione di PELLENC AUSTRALIA

1993

Lancio del concetto multifunzione PELLENC

1996

Creazione di PELLENC AMERICA

1997

Creazione di PELLENC ITALIA

1997

Ottimizzazione della qualità di raccolta con Smart System 

2001

Creazione di VOLENTIERI PELLENC

2004

Creazione di PELLENC SOUTH AFRICA

2004

Creazione di PELLENC MAROC
Padronanza della nuova tecnologia agli ioni di litio: Immissione sul mercato delle forbici LiXion

2005

Creazione di PELLENC SUD AMERICA

2007

Creazione di PELLENC LANGUEDOC ROUSSILLON

2007

Selectiv’Process and Winery Sistema di cernita e diraspatura per una qualità di raccolta impareggiabile, e creazione della divisione Attrezzature da Cantina

2008

Creazione di Green & City Technology

2012

Creazione di PELLENC DEUTSCHLAND

2013

Acquiszione di PERA per consolidare la nostra strategia dal vigneto alla cantina

2014

Creazione di PELLENC BORDEAUX CHARENTES

2014

Creazione di PELLENC HD

2017

Acquisizione parte di un fondo famigliare; EDIFY a seguito di una transazione azionaria di 6 anni

2018

Titolo “Vitrine Industrie du Futur” a Prix de la Productivité des trophées des usines

2019

Creazione di PELLENC VIGNOBLE CHAMPENOIS

2021
TITRE

Partenariat avec AGREENCULTURE pour l’accélération de la mise au point et de la commercialisation des tracteurs et robots agricoles autonomes dédiés à la viticulture et à l’arboriculture